In questo articolo troverai tutte le informazioni sull’alluce valgo infiammato e gonfio, quali sono le principali cause e i migliori rimedi per curarlo al meglio!

Innanzitutto, prima di andare a trattare nello specifico l’infiammazione dell’alluce valgo, vorrei spiegarti brevemente cosa è questa patologia.

L’alluce valgo non è altro che una patologia dell’alluce causata dalla deviazione della prima articolazione metatarso-falangea (che si trova alla base di questo dito) verso l’esterno.

In particolare, da una parte troviamo la sporgenza del primo osso metatarsale, comunemente chiamata “cipolla”, che indica l’infiammazione causata dallo sfregamento della protuberanza contro la scarpa, mentre dall’altra parte si ha una deviazione dell’alluce verso le altre dita del piede.

Il dolore causato dall’alluce valgo si manifesta principalmente nella zona colpita dalla deformazione alla base dell’alluce nel momento in cui si cammina o si effettua qualsiasi tipo di attività fisica che implica l’utilizzo prolungato dei piedi (come ad esempio la corsa).

Se la patologia si trova ad uno stato più avanzato, il fastidio può presentarsi anche a riposo, assieme a gonfiore e arrossamento in corrispondenza dell’articolazione.

Leggi anche Alluce Valgo: sintomi, cause e rimedi principali

alluce valgo infiammato

Cause dell’alluce valgo infiammato

Tra le cause principali dell’alluce valgo troviamo:

  • Genetica: La genetica gioca un ruolo molto importante nella formazione dell’alluce valgo perchè alcune persone possono ereditare anomalie fisiche dai propri genitori che aumentano le probabilità di sviluppare la borsite.
  • Scarpe strette: Qualsiasi scarpa che costringa le dita dei piedi a stare in uno spazio limitato nella parte anteriore della scarpa (come ad esempio i tacchi alti), può creare una deformità articolare che potrebbe innescare la formazione dell’alluce valgo. Lo stesso vale per quei modelli di scarpe troppo strette per la fisiologia del tuo piede.
  • Lesioni ai piedi: Spesso, alcuni infortuni sportivi, possono comportare inceppamenti o dislocazioni delle articolazioni delle dita dei piedi. Questo tipo di lesioni possono essere i fattori scatenanti dello sviluppo di borsiti.
  • Artrite: In particolare l’artrite reumatoide può causare cambiamenti alla deambulazione (camminata) naturale o una deformità a sé stante, la quale può portare a dolori articolari dell’alluce e, in molti casi, alla nascita dell’alluce valgo.

Sintomi dell’alluce valgo infiammato

In alcuni casi, la deformazione potrebbe anche non causare alcun particolare sintomo (specialmente nei casi più lievi di infiammazione). Di solito, il dolore si avverte quando l’infiammazione comincia ad essere ad un stadio più avanzato, causato spesso da calzature con tacchi alti o scarpe strette.

Tra i sintomi più diffusi dell’infiammazione dell’alluce valgo troviamo:

  • Fastidioso dolore anche quando il piede e a riposo
  • Gonfiore nella zona dell’alluce
  • Pelle dell’alluce arrossata
  • Formazione di calli a causa della pressione del primo dito verso le altre dita.

Inoltre, il dolore può interessare anche la borsite che si viene a formare alla base dell’alluce (nella parte interna) a causa dello sfregamento sulla scarpa.

Tipologie di gonfiore

Non sempre il gonfiore del primo dito del piede è causato dall’alluce valgo.

Se vuoi scoprire la causa dell’alluce gonfio, è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico di fiducia o fare una visita da un podologo (esperto in patologie del piede) che saprà indicarti quale soluzione adottare in base al tuo specifico caso.

In ogni caso, puoi comunque farti una prima idea osservando la zona interessata dal gonfiore.

Solitamente, troviamo 3 diverse tipologie di gonfiore:

  • Gonfiore dell’alluce alla base della prima falange

infiammazione articolazione

Tra le patologie che possono infiammare l’articolazione alla base della prima falange troviamo la borsite o la gotta.

Quando ci troviamo di fronte ad un caso di gotta, potremmo avvertire un dolore forte ed improvviso: l’alluce diventa rigido e molto sensibile alla pressione, limitando così la libertà di movimento.

L’alluce si gonfia a causa di un deposito eccessivo di acido urico all’interno dell’articolazione.

La gotta interessa in maggior misura le donne e tra le cause che possono scatenare questo problema troviamo l’abuso di alcool, insufficienza renale o un consumo smodato di carne rossa.

Nel caso in cui compaia tumefazione e si avverte una sensazione di eccessivo calore, potresti trovarti di fronte ad un caso di borsite, ovvero l’infiammazione della borsa sieriosa dell’articolazione.

La borsite è causata spesso da infezioni o traumi che vengono ripetuti nel tempo.

  • Alluce gonfio nella parte interna (laterale)

infiammazione esterna

Se noti del gonfiore ed un arrossamento della pelle nella zona interna (e quindi laterale) alla base dell’alluce, ti troverai probabilmente di fronte alle prime fasi dell’alluce valgo, riconoscibile anche dalla protuberanza (comunemente chiamata “cipolla”) che può provocare dolore quando indossi delle calzature strette.

Esistono anche altre cause che possono provocare questo tipo di gonfiore come ad esempio l’ipertensione dell’articolazione o delle microfratture da stress. Anche in questi casi, proverai dolore nel muovere o piegare l’alluce.

  • Alluce gonfio nella zona attorno all’unghia

infiammazione unghia

 

Quando invece si nota del gonfiore attorno all’unghia, la causa può essere un’infezione.

Tra le infezioni più comuni che provocano questo tipo di problema troviamo il patereccio, chiamato comunemente giradito, il quale può nuocere gravemente alla salute dell’unghia.

Questa infezione nasce di solito a causa di una scarsa igiene del piede o di una pedicure eseguita con strumenti non sterili.

Principali conseguenze dell’alluce valgo infiammato

Nel caso in cui non si intervenga, l’alluce valgo potrebbe provocare la distorsione o la deformazione delle altre dita del piede; questo comporta una maggiore difficoltà nel trovare una calzatura adatta al piede deformato, dato che l’infiammazione, a contatto con le scarpe, può portare dolore e irritazione della pelle.

Nei casi più gravi, il dolore si può estendere anche nella zona dell’avampiede e alle ossa del metatarso.

Nel lungo periodo, questa patologia può comportare la nascita di altri problemi come il dolore lombare, una deambulazione errata e il ginocchio valgo.

Rimedi efficaci per l’alluce valgo infiammato

Passiamo ora al paragrafo più interessante, ovvero quello dedicato ai migliori rimedi per attenuare l’infiammazione dell’alluce valgo!

Tutti i rimedi che non comportano l’operazione chirurgica, sono chiamati anche trattamenti conservativi, in quanto “cercano di conservare” la situazione dell’alluce valgo ed evitare ulteriori effetti negativi.

Di solito, l’approccio conservativo viene consigliato anche dal dottore in tutti quei casi in cui l’alluce valgo infiammato non è in uno stadio troppo avanzato, ed evitare quindi di sottoporsi ad intervento chirurgico.

Rimedi naturali

rimedi naturali

I rimedi naturali per l’alluce valgo infiammato sono sicuramente uno dei migliori metodi per alleviare tutti i sintomi e il dolore che questa patologia può comportare durante la giornata.

Non sempre questo tipo di rimedi riesce a risolvere il problema, specialmente nei casi più avanzati di alluce valgo, ma se seguirai con costanza il giusto trattamento, potrai migliorare notevolmente la tua situazione.

Ci sono molteplici soluzioni naturali che si possono adottare per alleviare i principali sintomi ma quelli che ho trovato più efficaci sono:

  • Ghiaccio: quando il dolore diventa molto fastidioso, puoi optare per degli impacchi di ghiaccio in modo da ridurre fin da subito l’infiammazione; questo rimedio naturale è uno dei più efficaci e, grazie alla sua semplicità, puoi metterlo in pratica in qualsiasi momento della giornata. Tutto quello che devi fare è prendere qualche cubetto di ghiaccio, avvolgerlo in un panno o in un pezzo di carta e appoggiarlo sulla zona infiammata, senza però mettere troppa pressione. In pochi minuti, potrai alleviare il dolore e proverai una piacevole sensazione di sollievo.
  • Sali di Epsom: hai mai sentito parlare di questo rimedio? Probabilmente si, ma li conoscerai con un altro nome, ovvero il solfato di magnesio. Utilizzati spesso come trattamento contro lo stress e per favorire il rilassamento muscolare, questo semplice rimedio può ridurre il gonfiore e l’infiammazione dell’alluce valgo. Sciogli mezza tazza di sale Epsom in un contenitore d’acqua calda e immergici il piede per crica 20 minuti. Se possibile, esegui questo procedimento due volte al giorno. Il sale inizierà a decalcificare l’articolazione e questo permetterà una diminuzione della borsite e dell’infiammazione.
  • Calendula: grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie, la calendula è un ottimo rimedio naturale per alleviare il dolore causato dall’infiammazione dell’alluce valgo. Inoltre, questo rimedio, è molto efficace anche per combattere la formazione dei calli nella zona interessata dall’infiammazione. Per mettere in pratica questa soluzione, non devi far altro che prendere alcune foglie di calendula e schiacciarle fino ad ottenerne il succo che dovrà poi essere applicato sulla pelle infiammata. Altrimenti, per fare prima, puoi acquistare una crema a base di calendula in erboristeria e applicarla direttamente sull’alluce infiammato.

Se vuoi conoscere altri rimedi naturali, ti consiglio la lettura dell’articolo Alluce Valgo: i 10 migliori rimedi naturali.

Plantari

I plantari sono dei particolari inserti che vanno inseriti nelle calzature in modo da ridurre la pressione della scarpa nella zona infiammata.

Per scegliere il modello che si adatti meglio alle tue esigenze e allo stadio della tua patologia, ti consiglio di fare una visita specialistica da un ortopedico o da un podologo.

Condividi l’articolo e aiutaci a diffondere i migliori rimedi per l’alluce valgo infiammato!

Tutore: la soluzione definitiva per l’alluce valgo infiammato

Sicuramente il miglior rimedio per l’alluce valgo infiammato è il tutore, un piccolo accessorio in silicone che viene inserito nell’alluce per raddrizzare la tipica curvatura dell’alluce valgo.

In questo modo, potrai alleviare l’infiammazione perchè, oltre a riportare l’alluce nella sua posizione naturale, eviterai che la zona infiammata entri in contatto con la calzatura.

Ma quale tutore scegliere? In giro ci sono tanti modelli che promettono miracoli quando poi alla fine i risultati non sono poi così buoni.

Così ho deciso di fare una ricerca e testare diversi tutori. Alcuni si sono dimostrati validi, altri invece hanno solo peggiorato la situazione perchè il materiale di bassa qualità, può provocare irritazione alla pelle.

Inoltre, se non è abbastanza resistente, il tutore può rompersi già dopo il primo utilizzo.

Quello che mi ha pienamente soddisfatto è Footfix, un tutore in silicone prodotto con materiale anallergico Made in Italy!

È il tutore più resistente mai prodotto e grazie alla qualità italiana, non dovrai preoccuparti di allergie o irritazioni della pelle.

Inoltre, le sue dimensioni ridotte lo rendono molto comodo e può essere indossato con ogni tipo di calzatura, sia con scarpe eleganti, sia con le sneakers, e si adatta perfettamente alla forma del piede, anche durante le sessioni sportive (come ad esempio la corsa).

Quali sono i benefici di Footfix?

✅Corregge la curvatura dell’alluce valgo in poco tempo.

✅Elimina il dolore e l’infiammazione causato dalla patologia fin da subito.

✅Materiale di qualità anallergico e resistente ad ogni tipo di urto.

Footfix può essere acquistato dalla pagina di vendita e al momento è in promozione al prezzo di 35€ (al posto di 78€) ma l’offerta è limitata e potrebbe finire da un momento all’altro.

Tutto quello che devi fare è compilare i campi con i tuoi dati e potrai ricevere Footfix a casa, pagando solo al momento della consegna.

SCOPRI L’OFFERTA

Se sei interessata (o interessato) a questo rimedio, troverai più informazioni all’interno dell’articolo: Tutore alluce valgo: Ecco i benefici, le opinioni e quale correttore scegliere.

Tipologia di calzature

scarpe comode

Portare calzature strette o con i tacchi, può aumentare l’infiammazione dell’alluce. Per questo motivo, ti consiglio di acquistare un paio di scarpe comode, con suola piatta e con la pianta abbastanza larga come ad esempio le sneakers.

Esercizi per l’alluce

Anche gli esercizi per l’alluce sono molto efficaci per ridurre l’infiammazione nei casi più lievi di alluce valgo.

Tra quelli più efficaci troviamo sicuramente quello di far rotolare la pallina sotto la pianta del piede e quello di dorsiflessione dell’alluce.

Inoltre, anche dei massaggi al piede con oli essenziali o oli vegetali come ad esempio l’olio essenziale di lavanda, di camomilla o di zenzero, possono alleviare il dolore e l’infiammazione.

Nell’articolo Alluce Valgo: i migliori esercizi per Correggerlo troverai tutti gli esercizi più efficaci e la spiegazione di come metterli in pratica fin da subito.

Curare l’alluce valgo con l’intervento chirurgico

operazione

Correggere l’alluce valgo infiammato attraverso un’operazione chirurgica è fino ad ora la migliore soluzione per risolvere definitivamente tutti i problemi relativi a questa patologia.

L’obiettivo dell’intervento è il riallineamento dell’alluce nella sua posizione naturale, in modo da alleviare il dolore ed eliminare l’infiammazione causata dall’alluce valgo.

Esistono diverse tipologie di operazione per correggere la postura dell’alluce, ma quelle più conosciute sono:

  • Osteotomia: è sicuramente l’operazione chirurgica più utilizzata per correggere l’alluce valgo. Questo intervento viene effettuato in anestesia locale o generale e consiste nel recidere l’osso alla base dell’alluce in modo da riposizionarlo in modo corretto. In base alle necessità, le ossa possono essere ridimensionate attraverso l’esportazione di una porzione di osso. Una volta che l’intervento sarà terminato, verranno utilizzate delle placche o dei chiodi in metallo per mantenere tutte le ossa in posizione.

  • Intervento chirurgico mini-invasivo: questa è una tecnica molto avanzata che permette il riallineamento dell’alluce con delle piccole incisioni cutanee attraverso le quali verranno inseriti degli strumenti microchirurgici utilizzati per lavorare in manier efficace sulle ossa. È meno invasiva rispetto ad altre tipologie di operazioni e in questo caso non è necessario inserire placche o viti per tenere allineate le ossa, ma sarà sufficiente un bendaggio.


  • Artrodesi: è la tecnica che permette di riallineare l’alluce attraverso la fusione chirurgica delle ossa danneggiate. Finita l’operazione, sarà necessario inserire della placche, dei fili o delle viti per mantenere l’articolazione in posizione nel periodo della guarigione. Viene utilizzata raramente, solo per i casi più gravi di borsiti.

Leggi anche Intervento Alluce Valgo: Operazione chirurgica mini-invasiva 

Complicazioni dell’operazione

In alcuni casi, l’intervento chirurgico all’alluce valgo infiammato, potrebbe causare alcune complicazioni tra cui:

  • Gonfiore e infezione
  • Dolore nella zona operata
  • Trombosi venosa
  • Danneggiamento dei nervi del piede

Talvolta, se l’intervento chirurgico non riesce a garantire le aspettative del paziente o il problema si presenta nuovamente, sarà necessario sottoporsi nuovamente all’operazione chirurgica.

Per evitare ciò, è molto importante seguire tutte le indicazioni del medico nel periodo post-operatorio e tenere il più possibile il piede a riposo.

Inoltre, per velocizzare la guarigione dell’alluce e riacquisire la mobilità del dito, potrai eseguire alcuni esercizi a casa in totale autonomia.

Conclusioni

Per concludere, l’alluce valgo infiammato è un problema da non sottovalutare e, se continui ad avvertire dolore per diversi giorni nella zona dell’alluce (specialmente alla base del dito dove si trova l’articolazione metatarso-falangea), ti consiglio di chiedere un parere al tuo medico o di prenotare una visita specialistica in modo da trovare il miglior trattamento in base alla gravità della patologia.

Tutti i consigli che abbiamo elencato nei paragrafi precedenti tra cui rimedi naturali, esercizi o tutore per l’alluce, possono aiutarti a combattere l’infiammazione, anche se non sempre riescono a garantire un buon risultato (in base alla stadio dell’alluce valgo).

Proprio per questo motivo, sarebbe opportuno parlare del problema con il proprio medico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il nome qui